Andata al Calvario

Cristo al Calvario
Appartenenza oggetto
Proprio
Categoria
Dipinto
Nazione, Regione, Provincia
Italia
Citt�
L'Aquila
Luogo di conservazione
Museo Nazionale d'Abruzzo
Luogo di collocazione
Arte Sacra
Materia e tecnica
Olio su tela
Autore
Bottega di Pompeo Cesura
Datazione
Sec. XVI
Provenienza
L'Aquila - Convento di San Giuliano
Dimensioni
h. 113 cm, largh. 158
Diritti oggetto digitale
PSAE AQ

Descrizione breve

Al centro della tela è raffigurato il Cristo caduto sotto la croce, legato con una corda le cui estremità sono tirate da due aguzzini. Sulla destra è il gruppo delle pie donne, con la Vergine svenuta e la Veronica. Sul fondo si intravede un paesaggio alberato.

L'opera è attualmente presso il Castello Piccolomini di Celano (AQ).

Bibliografia

A. LEOSINI, Monumenti storici artistici della città dell'Aquila e suoi contorni, Aquila 1848, p. 181.

L. RIVERA, Raffaello e varie memorie attinenti all'Abruzzo e a Roma, in "Bullettino della Regia Deputazione di Storia Patria", XI-XIII, 1920-1922, p. 295.

M. MORETTI, Museo Nazionale d'Abruzzo nel Castello Cinquecentesco dell'Aquila, L'Aquila 1968, p. 112.

M. MORETTI, Guida al castello cinquecentesco dell'Aquila, L'Aquila 1971, p. 72.
 

L. PEZZUTO, scheda in La bellezza inquieta. Arte al tempo di Margherita d’Austria a cura di L. Arbace, Allemandi editore 2013, pagg. 58 - 59

Commenti

Il Leosini nel 1848 attribuisce a Pompeo Cesura, pittore aquilano attivo tra il 1542 e il 1571, il dipinto custodito nella cappella del Beato Vincenzo, nella chiesa di San Giuliano. L'attribuzione è confermata dalle evidenti affinità stilistiche e tipologiche con due dipinti da assegnare con sicurezza al maestro: la "Natività" nella Basilica di San Bernardino, dipinta nel 1565, e soprattutto il "Miracolo di Sant'Antonio", nella stessa chiesa.