Chiesa di Santa Chiara Povera oggi della Beata Antonia

Tipo
Chiesa
Nazione
Italia
Regione
Abruzzo
Provincia
L'Aquila
Comune
L'Aquila

Descrizione

La chiesa della Beata Antonia fa parte del Palazzo Gaglioffi, che nel 1349 fu trasformato in Monastero, dapprima delle Suore Domenicane e in seguito(1447) dalle Clarisse sotto la guida della Beata Antonia da Firenze(1401-1412) si inserisce la facciata della chiesa risalente alla metà del ‘400, con un semplice portale, cui lunetta incassata reca un dipinto della fine del XV inizi XVI sec.. Nella parte superiore, al di sopra di due cornici, è la finestra circolare priva del rosone. L’interno è ripartito in due ambienti distinti: l’uno riservato alle monache e l’altro ai fedeli. Il muro divisorio reca su entrambi le facce affreschi raffiguranti la Crocifissione di notevoli dimensioni riferiti a Francesco da Montereale. Il coro, a cui si accede attraverso una porticina a destra dell’altare, è interamente affrescato. Nella parete di fondo, al di sopra di esso, affreschi realizzati da Paolo Cardone nel 1586.Il coro, composto da 97 stalli, è opera di artefici milanesi del 1516.Nel chiostro è possibile individuare le tre fasi costruttive del complesso monastico: Il loggiato della fine del XIII sec., in origine appartenuto al Palazzo Gaglioffi, il porticato anteriore del XIV sec., nonché le arcate rinascimentale del XV sec..